in Salute

Avis, la prima volta a Campovolo

Avis a CampovoloCi sarà anche AVIS al mega evento del prossimo 19 settembre che vedrà protagonista il rocker Luciano Ligabue al Campovolo di Reggio Emilia. Per il concerto sono previsti 150.000 spettatori, i quali troveranno 500 volontari dell’associazione in 24 punti ristoro allestiti tra l’interno e l’esterno dell’area. A questi si aggiungono i punti informativi per la distribuzione di gadget e materiale promozionale (ci sarà una cartolina speciale della campagna nazionale “La prima volta”) e per la diffusione di informazioni relative alla donazione del sangue e del plasma.

“Ancora una volta – commenta il presidente Nazionale, Vincenzo Saturni – AVIS è presente a un grande evento musicale con il desiderio di portare a tutti il suo messaggio sul valore del dono. A Campovolo incontreremo migliaia di giovani e non, provenienti da ogni regione d’Italia. Oltre al servizio prezioso di centinaia di volontari AVIS, distribuiremo agli spettatori una cartolina speciale della Prima Volta con il logo del concerto. Sarà un modo per riflettere sulle Prime volte più importanti della nostra vita e prendere in considerazione l’ipotesi, per chi non è ancora donatore, di diventarlo – appunto – per la Prima volta”.

Paola Pizzetti, segretario AVIS provinciale Reggio Emilia, spiega meglio l’impegno del territorio: “Essere presenti ad una manifestazione di grande portata come il concerto del Campovolo, consente ad Avis provinciale Reggio Emilia di realizzare obiettivi importanti: da un lato, riunire in un unico evento i volontari afferenti a tutte le sezioni presenti sull’intero territorio reggiano, aspirazione che da tempo nutrivamo. Dall’altro, è verosimile auspicare che la nostra partecipazione con oltre cinquecento avisini che distribuiranno materiale informativo relativo alla donazione di sangue e plasmaderivati ad una platea di potenziali ‘aspiranti donatori’ provenienti da tutta Italia, avrà una ricaduta tangibile anche a livello nazionale”.

Molto entusiasta anche Andrea Tieghi, Presidente regionale AVIS Emilia-Romagna: “Con questo evento a Campovolo – afferma Tieghi – la nostra associazione inaugura una nuova stagione nella sua politica della comunicazione. Vogliamo essere là dove accadono gli eventi che valorizzano il territorio, le realtà associative locali, il lavoro quotidiano dei volontari. L’occasione offerta dal Concerto di Ligabue ci permette di intercettare un pubblico vasto e differenziato e compiere fino in fondo la nostra mission: fare informazione sul dono del sangue e del plasma, e parlare di corretti stili di vita, sessualità responsabile, grandi progressi sanitari che gli emoderivati hanno permesso in questi anni.”

AVIS, inoltre, porterà al Campovolo “La prima volta”, la campagna di sensibilizzazione alla donazione del sangue che quest’anno si è arricchita di un social contest. Gli spettatori del concerto potranno diventare protagonisti essi stessi della giornata, raccontando una prima volta della propria vita con un testo, una foto o un video: le storie più belle saranno raccolte in un progetto editoriale. AVIS seguirà il mega evento sui social gli hashtag #aviscampovolo e #laprimavolta con la speranza che, per tante persone, alla prima volta al Campovolo possa seguire la prima volta con l’ago nel braccio per una buona azione.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *