in Dieta e Alimentazione

Allergia? Il magnesio aiuta a combatterla

magnesio alimentiE’ primavera, i fiori sbocciano, gli alberi fioriscono, e le allergie si fanno sentire. Nel nostro paese, le allergie primaverili sono classificate come la quarta malattia cronica, e proprio in questo periodo molte farmacie e ASL, fanno dei test per verificare se un persona è allergica o meno. Risultati scientifici dicono che questa malattia colpisce soprattutto bambini e anziani, ma il numero è destinato ad aumentare soprattutto nelle città dove lo smog è molto concentrato, come Milano, poiché le piante sviluppano più pollini (diversi anche chimicamente) per combattere l’inquinamento, e il nostro sistema immunitario non è più in grado di tenere sotto controllo le allergie. Queste sono sviluppate anche nelle città dove sono più presenti le piante che producono pollini, come il platano, l’ambrosia, le graminacee, l’ulivo, il pioppo e la betulla.

Oltre ai rimedi farmacologici, come antistaminici, broncodilatatori e cortisone, dovete sapere che l’alimentazione e l’acqua possono aiutarci molto a combattere l’allergia,diminuirnee i sintomi, o prevenirli, per chi ancora non ne soffre.
Gli esperti dicono che aumentando l’assunzione di magnesio quotidianamente, diminuisce la produzione di istamina, composto azotato che ricopre un ruolo principale nelle risposte allergiche, poiché in presenza di magnesio, l’istamina circola di meno nel nostro corpo. Ma dove lo troviamo il magnesio?

Prima di tutto  nelle acque, per questo è importante leggere sempre l’etichetta! Sono preferibili le acque oligominerali con magnesio e calcio, e bisogna assumerne almeno 1,5 – 2 litri al giorno. Poi lo troviamo soprattutto nei cereali non raffinati (pasta, pane e riso integrali), nella frutta secca, banane e verdura a foglia verde, ma soprattutto nei legumi (piselli, ceci, fagioli, fave, lenticchie). Latte, formaggi, carne e prodotti raffinati sono poveri di magnesio. Per una sana alimentazione, preventiva anche dal punto di vista delle allergie, il fabbisogno varia dai 200 i 500 mg al giorno. Quindi, beviamo molto e seguiamo un’alimentazione più vegetariana in questo cambio di stagione, il nostro corpo ci ringrazierà!

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *